MOTORI
IM3: VAL RACE, Antonelli dalla pole al settimo posto finale
Scritto il 2014-11-09 da Roberto Pagnanini su Infomoto3

Fonte: team gresini

La stagione 2014 di Niccolò Antonelli che scattava dalla pole position, la sua prima in carriera, si è conclusa con settimo posto dopo aver lottato per le posizioni da podio nelle fasi iniziali della corsa. 

Rimasto all'inizio sempre nelle prime quattro posizioni, al decimo giro Antonelli è scivolato in nona posizione a causa di un lieve contatto con Alex Marquez per poi chiudere settimo.

“È stata una gara difficilissima - ha dichiarato il diciottenne di Cattolica -. All’inizio tutto stava procedendo perfettamente, ero lì davanti in lotta per il podio, poi però ho perso diverse posizioni a causa di un contatto con Alex Marquez e in seguito è stato molto complicato recuperare. Tutto sommato il settimo posto è un risultato positivo per chiudere la stagione; in più sono stato sempre veloce per tutto il fine settimana, conquistando ieri anche la mia prima pole position, quindi sono soddisfatto”.

Tre vittorie, 6 secondi posti e un terzo, tanto è stato necessario ad Alex Marquez per laurearsi Campione del Mondo della Moto3 al termine della sua seconda stagione completa alla quale ha partecipato nella entry class. Nato a Lleida nell'aprile del 1996 (giusto per dare un riferimento, Valentino Rossi aveva da poco corso il suo primo GP a Shah Alam in Malesia ...), ha debuttato nel mondiale nel 2012, regalandosi il primo podio ad Indianapolis nel 2013 e, sempre lo scorso anno, la prima vittoria in Giappone. In 45 GP corsi, sempre nella Moto3, Alex Marquez ha realizzato 3 pole, 14 podi, 4 vittorie e 7 giri veloci; insieme al fratello Marc, ha portato in casa Marquez il quinto titolo mondiale. Ancora un ottimo esempio di come si possano far crescere dei campioni, curando al meglio la cantera.  

Moto - Infomotogp

Bellissima gara quella della Moto3, ricca di emozioni, sorpassi ed adrenalina, giusta cornice per decretare Campione del Mondo 2014 Alex Marquez. Pronti via, scatta l'ultimo GP dell'anno della Moto3; grande concentrazione sulla griglia di partenza con Niccolò Antonelli in pole che  scatta bene ma viene subito sfilato da Jack Miller e, alle sue spalle Vinales e Alex Marquez. Prova ad andare via l'australiano e si forma subito un quartetto; insieme a lui infatti, si portano Vinales, Antonelli e Marquez, quarto che, conti alla mano, in caso di vittoria di Miller, deve obbligatoriamente salire sul podio per aggiudicarsi il titolo mentre, gli altri italiani nel frattempo navigano nelle retrovie. La gara si consuma a colpi di giri veloci con continui sorpassi tra i primi quattro ma questo, fa si che il gruppo possa ricongiungersi con Kent che fa da traino per Vazquez, Mcphee, Rins e gli altri. A -16 giri dal termine è bagarre piena in testa tra 8 piloti racchiusi in poco più di un secondo; in tutto questo basta un piccolo errore e cosi, in un attimo Marquez si ritrova settimo dopo un contatto con Antonelli. Si incrociano le traiettorie ad ogni curva e, in un gruppo di 8 piloti dove il 50% sono spagnoli, questi ultimi non sembrano proprio pensare alla ragion di stato; duro e determinato, Jack Miller che si era ritrovato settimo, inanella una serie di sorpassi e torna secondo dietro Vinales. Grande tensione a 5 giri dalla fine con dei contatti che creano confusione e permettono a Vinales di allungare e guadagnare di colpo 1.5 secondi su Rins; è la svolata della gara, perché con Miller anche secondo, per Marquez sarebbe sufficiente una nona posizione. Ma l'australiano non ci sta e prova in tutti i modi a riprendere lo spagnolo in fuga; dietro di lui comunque c'è Marquez e mancano soltanto 3 giri. Ultima vuelta: Miller passa Vinales, Kent collima Marquez ma quando prova a sorpassarlo commette un piccolo errore e lascia allo spagnolo l'ultimo gradino del podio ed i record per la Spagna e per la famiglia Marquez, di essere stati i primi ad aver consacrato Campioni del Mondo due fratelli nella storia del Motomondiale. In tutto questo, gli italiani restano fuori con Antonelli settimo, Bastianini undicesimo e Fenati che raccoglie un punto; ancora più lontano il progetto Team Italia.      

Moto - Infomotogp

Xavier Simeon con il tempo di 1.35.607 ha chiuso davanti a tutti il warm up della Moto2, precedendo nell'ordine il neo campione del mondo Esteve Rabat, autore ieri della pole position, lo svizzero Luthi, Simon e Lowes. Nono Lorenzo Baldassarri davanti allo spagnolo Torres e all'altro italiano Franco Morbidelli.

Moto - Infomotogp

INFOMOTOGP
MOTORI

Questo blog non è ufficiale e non è associato in alcun modo con il sito ufficiale www.motogp.com e con Dorna SA. MotoGP, Moto2 e Moto3 sono marchi registrati da Dorna SA. This blog is unofficial and is not associated in any way with the official web site www.motogp.com and Dorna SA. MotoGP, Moto2 and Moto3 are registered trade marks of Dorna SA .


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2019 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018