MOTORI
IMGP: Hernandez ora è un pilota ufficiale Ducati
Scritto il 2014-10-31 da Flavio Felsina su Infomotogp

Fonte: Team Ducati Pramac

Yonny Hernandez che lega il pilota colombiano ha firmato un contratto direttamente con Ducati Corse per il 2015, con un opzione per il 2016.

Hernandez, nato a Medellín in Colombia il 25 luglio 1988, ha esordito in MotoGP nel 2012 ed ha iniziato la sua avventura con Ducati lo scorso anno nel GP di Aragón, sostituendo l’infortunato Ben Spies sulla Desmosedici del Pramac Racing Team.

Confermato dal team anche per il 2014, il colombiano ha disputato la stagione utilizzando una GP13 Factory, ottenendo spesso buone prestazioni in qualifica e in gara: il suo miglior risultato in carriera è arrivato proprio domenica scorsa a Sepang, quando ha terminato la gara al settimo posto. Hernandez in questo momento occupa il quindicesimo posto in classifica generale, con 53 punti.

Il prossimo anno Hernandez continuerà a correre per il Pramac Racing Team insieme a Danilo Petrucci che arriverà nella squadra toscana dal Team Iodaracing. Il colombiano già dal test post-gara di Valencia salirà sulla Desmosedici GP14.2 con cui disputerà la stagione 2015.

Durante una sessione di allenamento con la moto da Dirt Track, Yonny Hernandez è stato protagonista di una caduta riportando la lussazione della spalla sinistra. Gli esami effettuati hanno evidenziato la presenza di microfratture escludendo però un interessamento di legamenti e tendini. I tempi di recupero sono stimati in tre settimane. Yonny Hernandez sarà quindi a disposizione per la seconda sessione di test a Sepang in programma dal 23 al 26 febbraio. Pramac Racing ha reso noto che sarà Michele Pirro, collaudatore ufficiale Ducati, a prendere il posto di Yonny Hernandez per la prima sessione di test in Malesia.

Moto - Infomotogp

La questione di Guido Meda a SKY è una storia non nuova per il web. Già lo scorso anno, il popolare giornalista milanese era stato contattato da SKY appena dopo l'acquisto dei diritti della MotoGP.  All'epoca, era la fine del 2013, Meda, secondo quanto scrivemmo all'epoca , aveva avuto ben più di un abboccamento dalla tv di Mardock in Italia, ma preferì rimanere in Mediaset, azienda che comunque gli aveva garantito una ottima carriera e una prospettiva interessante: quella di rimanere al microfono come voce leader della SBK, oltre a un ruolo più dirigenziale nella redazione sportiva. Ma qualcosa sta cambiando. Già a Valencia uomini di SKY non nascondevano il fatto che Meda era nella fase conclusiva della trattativa con la redazione sportiva di SKY Sport, poi è comparso un pezzo più che sibillino addirittura di Nico Cereghini su Moto.it che potete leggere QUI. Cosa è successo dunque in questo anno. Facciamo una botta di conti, che con i soldi non si sbaglia mai. Se Mediaset è una TV commerciale, che basa i suoi introiti sulla pubblicità, SKY è ancora più focalizzata su questo punto. La TV satellitare non solo ha la pubblicità, ma richiede anche un abbonamento (oneroso o meno in base alle scelte dei pacchetti: cinema, sport, calcio, ecc) e visti i risultati a dir poco ridicoli mietuti dalla prima annata di motomondiale su SKY e Cielo, è chiaro che serviva un cambio nella cabina di commento. A farne le spese sarà, secondo quanto scrive Cereghini, Zoran Flicic, voce nuova per le moto, ma commentatore esperto di sport. Zoran non è entrato nel cuore degli appassionati quanto lo è Meda, ma questo era anche impossibile. Meda viene da anni di microfono con le moto, mentre per Flicic c'era da muoversi in un ambiente nuovo e ostile e da mettere d'accordo un team decisamente eterogeneo e dalle diverse competenze. Insieme a Zoran dietro i microfoni del mondiale di SKY hanno fatto pratica anche Irene Saderini e Rosario Triolo come rookies. Tra i tre, il giovane Triolo, forse era quello da sacrificare. Ma questa è una opinione personale. Insomma con una media al limite del milione di spettatori a gara per l'anno appena trascorso, c'era sicuramente poco da gioire, ma c'è chi sta peggio (in Spagna Movistar TV non ha nemmeno dichiarato gli ascolti, mentre l'inglese BT Sport ha fatto anche peggio). L'arrivo di Meda potrebbe essere la salvezza di SKY? A guardare i numeri generati dalla TV e il calo di vendite dei giornali specializzati insieme alla moria di ricerche sul web di argomenti legati alla MotoGP (le parole chiave più cercate sono "motogp in tv", "orari tv motogp" e "come vedere la motogp gratis"), no. Ma lo speriamo, davvero. Guido, se veramente firmerà l'ultimo contratto che dovrebbe avere sotto mano, potrebbe diventare vice direttore di SKY Sport con responsabilità anche sulla F1. Si tratta di una sfida professionale molto impegnativa, che Meda può sopportare benissimo. Ma cosa lascia Meda? Lascia Mediaset e fa bene. Secondo indiscrezioni di stampa, il gruppo dei Berlusconi potrebbe presto (nel 2015) passare di mano. Da ormai un paio di anni poi, anche in Mediaset si licenzia e tanto anche, quindi l'aria non è più quella di 5 anni fa. A conti fatti Guido fa la scelta giusta, ma se l'intenzione di SKY è anche e solo quella di fare abbonati, vista la situazione economica generale, beh questo è di certo un "all in" pericoloso.

Moto - Infomotogp

Danilo Petrucci è stato invitato al Motorshow di Bologna per partecipare ad uno degli eventi più attesi. La grande attrazione del primo week-end al Motor Show 2014 di Bologna sarà infatti l’esibizione della NASCAR Euro Series, categoria motoristica per stock-cars da oltre 400 CV nata negli USA e giunta anche nel Vecchio Continente grazie agli organizzatori della Euro NASCAR. Danilo Petrucci salirà sulla sua Nascar domenica 7 dicembre alle 11 nella Motorsport Arena, il circuito allestito per l'evento dove per tutta la settimana si susseguiranno spettacoli e competizioni dedicate alla velocità. Ma prima, a Bogotà, Yonny Hernandez sarà impegnato contro un grande dell'automobilismo. Sabato 29 novembre Yonny Hernandez sarà protagonista de “La Carrera de Estrellas”, popolare evento organizzato all’Autodromo di Tocanpicia (Bogotà) durante il quale l’ex pilota di Formula 1 Juan Pablo Montoya sfiderà in una gara di go-kart molti colleghi colombiani e non solo.

Moto - Infomotogp

Questo blog non è ufficiale e non è associato in alcun modo con il sito ufficiale www.motogp.com e con Dorna SA. MotoGP, Moto2 e Moto3 sono marchi registrati da Dorna SA. This blog is unofficial and is not associated in any way with the official web site www.motogp.com and Dorna SA. MotoGP, Moto2 and Moto3 are registered trade marks of Dorna SA .


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2017 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018