MOTORI
IM2/3: CEV Portimão, il campionato spagnolo sbarca in Portogallo
Scritto il 2014-10-31 da Roberto Pagnanini su Infomoto2

Fonte: www.fimcevrepsol.com

Prima volta per il CEV sul circuito di Algarve: in Portogallo; il campionato spagnolo esce ancora dai confini nazionali e, dopo la trasferta francese per la sola Moto3 in concomitanza del GP di Le Mans, approda nel sud del paese, sul tracciato di Portimão.

Inaugurato nel novembre del 2008, l'Autodromo Internacional do Algarve è caratterizzato da una serie di dislivelli importanti che, uniti a combinazioni di curve cieche e rettilinei, lo rendono davvero unico.

Entrando nello specifico di questa penultima prova di campionato, per quello che concerne la Moto3, Fabio Quartararo (FRA-Honda) si trova a dover gestire un vantaggio su Jorge Navarro (SPA-Kalex-KTM) fermo al secondo posto, di 52 punti sui 75 disponibili in ragione della doppia gara che si disputerà a Valencia il 16 novembre; si potrebbe già definire una lotta in famiglia, dato che i due saranno compagni di squadra nel mondiale 2015 all'interno del team ufficiale Honda di Emilio Alzamora e, ragionevolmente, è possibile immaginare che Navarro non sarà portato ad andare sopra le righe per vincere a tutti i costi.

Quartararo infatti, già campione spagnolo in carica 2013, ha comunque bisogno del titolo 2014 per poter competere sin dall'inizio nel prossimo motomondiale; a parte questo, pochi punti separano i due da Hiroki Ono (JAP-TSR), María Herrera (SPA-Honda), Gabriel Rodrigo (ARG -KTM) e Marcos Ramirez (SPA-KTM), lasciando la porta aperta ad una gara interessantissima.

Nel CEV si stanno ben comportando anche alcuni azzurri attesi a confermare quanto di buono fatto sino ad ora: Andrea Migno, quarto in classifica, cosi come Nicolò Bulega che, nell'ultima gara di Navarra ha conquistato il suo primo podio ma, ancora, Stefano Manzi e Luca Marini che, durante la stagione è cresciuto fisicamente troppo e non si trova cosi a suo agio in sella ad una Kalex effettivamente molto piccola.

Ancora aperto il discorso in Moto2 con Jesko Raffin (SWI-Kalex) primo in classifica ma, con lo svizzero ha i numeri per essere incoronato campione già al termine di questo fine settimana; per lui sarebbe la miglior maniera per festeggiare l'accordo già annunciato, che correrà la prossima stagione nel Campionato del Mondo per il team SAG Moto2.

Al secondo posto troviamo Florian Alt (GER-Kalex), anche lui già pronto per il grande salto che lo vedrà guidare la Suter del Team Iodaracing nel 2015, che con 106 punti e 32 da recuperare da Raffin, puà ancora sperare nel colpaccio perché, anche in questo caso, i punti a disposizione sono 75 dato che qui in Portogallo per la Moto2 è prevista una doppia partenza.

Di seguito gli orari della manifestazione:

11:00 (ora locale - 1:00)  Moto2, Superstock 600 (17 giri)

12:00 Superbike (17 giri)

13:00 Moto3 (16 giri)

14:00 Moto2, Superstock 600 (17 giri)

15:00 Superbike (17 giri)

Per quanto riguarda la copertura televisiva, sarà effettuata Sport TV per il Portogallo, Canale Movistar MotoGP di TV Movistar e  canale TV Energy di Mediaset in Spagna, Eurosport in Francia, Sky in Italia e BT Sport in Gran Bretagna; per tutti gli altri paesi, le gare possono essere viste ed ascoltandone il commento in lingua inglese, sul canale Youtube del campionato.

Tutti i risultati e le informazioni sul campionato sono accessibili sul sito ufficiale: www.fimcevrepsol.com

Il pilota piú veloce in assoluto dell'intera tre-giorni, grazie anche alle condizioni favorevoli incontrate martedì scorso, è stato il francese Johann Zarco (Kalex), che lascia Valencia con il miglior crono in 1.34.754. Il francese, in quest'ultima giornata, invece si è piazzato ottavo a 1,9s dal malese Hazfiz Syahrin (Kalex), il migliore sotto la pioggia in 1.46.971. Il tedesco del team Octo Ioda Racing Florian Alt (+0.513s) e il finlandese Mika Kallio (+0.916s), da quest'anno in forza al team Italtrans Racing, si sono piazzati rispettivamente in seconda e terza posizione nell'ultima sessione odierna. Pochi giri per i piloti italiani della Moto2 in questa tre giorni. Rilevante segnalare il ritorno in sella dopo circa sei mesi di stop dall'incidente nel GP di Inghilterra a Silverstone per Simone Corsi. Il pilota romano è che si è classificato 17° al termine della prima giornata di test, è stato prudente nelle altre due, preferendo non rischiare con la pioggia.

Moto - Infomotogp

 E' il debuttante spagnolo Jorge Martin (Mahindra) ad aver ottenuto il miglior tempo nell'ultima sessione sotto la pioggia in 1.50.386. Il più veloce in condizioni di asciutto, bisogna ricordarlo, è stato invece un altro debuttante nel mondiale: il francese Fabio Quartararo (Honda) autore del tempo 1.39.392 nella giornata di martedì. Bene nell'unica giornata di asciutto Enea Bastianini (Honda) e Niccolò Antonelli (Honda), rispettivamente alle spalle di Quartararo in seconda e terza posizione. Attardati i piloti del Team VR46 SKY, Romano Fenati e Andrea Migno, capaci dell'ottavo e del 14° riferimento in condizioni di gara. Spera di poter rientrare a Jerez, invece, il veterano della Moto3, Efram Vazquez. Il basco che è caduto rimanendo con il piede destro tra la ruota posteriore e il forcellone della sua Honda, riportando la frattura dello scafoide, non ha più provato a Valencia, sottoponendosi alla riabilitazione direttamente in Clinica Mobile.

Moto - Infomotogp

Il campione del CEV Fabio Quartararo si è aggiudicato il primo giorno di test sul circuito di Valencia. Il francese ha fatto segnare il miglior tempo in 1.39.392, migliorando il tempo di Enea Bastianini, al comando fin quasi alla fine dell'ultima sessione della classe cadetta del mondiale.  Bastianini dunque ha chiuso secondo con la Honda del Team Gresini, chiudendo la giornata vicino a Quartararo con il tempo 1.39.669. Terzo tempo per Niccolò Antonelli con la Honda del Team Ongetta staccato da Quartararo di 0,392s. Quarto tempo per Miguel Oliveira (KTM), poi Isaac Vinales (Husqvarna), Danny Kent (Honda) e Karel Hanika (KTM), settimo. Ottavo tempo per Romano Fenati con la KTM del Team SKY, mentre alle spalle di Jorge Navarro (Honda) che occupa la tredicesima posizione, si trova il compagno di squadra di Fenati, Andrea Migno (KTM), 14°. Segue Andrea Locatelli (Honda), poi Matteo Ferrari (Mahindra) diciannovesimo. Ancora più staccati Stefano Manzi (Mahindra), Francesco Bagnaia (Mahindra) e Alessandro Tonici (Mahindra), rispettivamente 27°,29°e 30°. Meglio di loro hanno fatto meglio le due ragazze spagnole Ana Carrasco (KTM) e Maria Herrera (Husqvarna) che sono in 25a e 26a posizione.

Moto - Infomotogp

Questo blog non è ufficiale e non è associato in alcun modo con il sito ufficiale www.motogp.com e con Dorna SA. MotoGP, Moto2 e Moto3 sono marchi registrati da Dorna SA. This blog is unofficial and is not associated in any way with the official web site www.motogp.com and Dorna SA. MotoGP, Moto2 and Moto3 are registered trade marks of Dorna SA .


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2019 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018