MOTORI
IM3: MISANO RACE, Piloti Honda imbattibili, bella gara per i debuttanti Bastianini e Migno
Scritto il 2014-09-14 da Flavio Felsina su Infomoto3

Fonte: Repsol Media Service

Gran bella battaglia dei piloti Honda ufficiali nella gara della Moto3 a Misano. A spuntarla sotto alla bandiera a scacchi è stato Alex Rins, che ha battuto Alex Marquez, restitunedo il sorpasso al curvone subito da suo compagno di squadra proprio nell'ultimo giro.

La gara della Moto3 era però iniziata con una partenza spettacolare di Jack Miller, decisamente il più veloce a prendere la testa della corsa, ma è poi stato ripreso nel giro di 5 tornate. Miller ha dovuto faticare e non poco per riprendere il gruppo di testa, senza mai poter insidiare veramente i due della Honda, che nel frattempo avevano preso il loro margine di sicurezza. Per Miller il terzo posto finale è una manna dal cielo che gli permette di rimanere ancora primo in classifica seppur di soli 9 punti.

Strepitosi i due debuttanti Enea Bastianini e Andrea Migno. Il primo ha portato la KTM del Team Gresini al quinto posto, mentre Andrea Migno è riuscito a battegliare con la sua Mahindra con piloti certamente più esperti e blasonati di lui, terminando ottava posizione. I due "rookies" hanno decisamente fatto fare brutta figura a Romano Fenati (11°), Niccolò Antonelli (16°) e Alessandro Tonucci (18°).

In classifica, come già detto, rimane in testa Miller che ora ha 195 punti, poi Alex Marquez (186), mentre Alex Rins è terzo con 175 punti. Il migliore tra gli italiani in classifica è Romano Fenati che occupa la quinta posizioner con 140 punti.

Honda rinnova la sua Crossorunner dopo tre anni dal lancio sul mercato. La Casa giapponese ha rivisto il design della due ruote che è stato reso più gradevole, moderno e ricco d’appeal. Oltre a cambiare il look della Honda Crossrunner sono state migliorate anche le caratteristiche tecniche, che comunque hanno mantenuto il loro stresso legame con la stradale VFR 800. La nuova moto di Honda ha accresciuto l’anima da vera crossover grazie ad un’arricchita dotazione elettronica che si combina a un ingombro modesto e snello, oltre che a un livello di prestazioni e prezzi non così impegnativo. La nuova Honda Crossrunner propone una strumentazione interamente in digitale, oltre che a diverse interventi migliorati sulla ciclistica. A muovere la moto giapponese è il motore quattro cilindri V4 da 782 cm3 con sistema V-Tech che consente di regolare l’altezza della valvole, passando da 8 a 16 a seconda dell’utilizzo. Si tratta dello stesso motore del precedente modello della Crossrunner che è stato però maggiorato in termini di potenza, passando da 102 agli attuali 106 CV, grazie a una serie di specifici interventi su aspirazione, filtro e fasatura della distribuzione. Il cambio è a 6 marce. Per quanto riguarda i consumi la Honda Crossrunner è in grado di percorrere 18,8 chilometri con un litro, garantendo un’autonomia superiore ai 390 chilometri. La nuova Honda Crossrunner viene proposta a partire da 12.500 euro, con la possibilità di scegliere in optional (costo di 300 euro) il cambio elettronico Quickshifter, per una cambiata di marcia ancora più veloce e senza la necessità di utilizzare la frizione.  

Moto - Comunicablog

Il nuovo anno da poco cominciato sarà ricco di interessanti novità per le due ruote Honda con l’arrivo di una serie di nuovi modelli. Il marchio motociclistico giapponese ha in parte annunciato alcune delle sue novità per il 2015 qualche settimana fa in occasione del Motor Bike Expo di Verona, evento espositivo dedicato agli appassionati di motociclismo. Proprio alla manifestazione veronese Honda ha presentato lo scooter Integra, oltre alla versione più prestazionale Integra 750S Sport, nuovi modelli affiancati da certezze della gamma nipponica come la Honda SH e il PCX. Chi invece è prestazioni decisamente più elevate può guardare alle novità Honda nel segmento sportive e naked dove il marchio del Sol Levante propone la CBR 1000RR Fireblade, anche nelle versioni SP e Repsol Replica #93, la CBR 650F, la CB 650F, la VFR 800F e l’aggressiva CB 1000R. La gamma CFR di Honda invece strizza l’occhio agli amanti delle due ruote da offroad per le avventure fuoristrada, tra queste troviamo la CRF 450Rally e la CRF 450R. Anche chi ha appena preso la patente troverà moto Honda conformi alle proprie esigenze in termini di limiti di potenza come la CBR 300R e la CBR 500R. Per quanto riguarda invece le due ruote tourer l’offerta di Honda si compone delle mitica Goldwing, affiancata dalla CTX 1300 e dalla Crosstourer Travel Edition dotata di cambio a doppia frizione DCT.

Moto - Comunicablog

Dopo una settimana di polemiche in Spagna, Marc Marquez ha chiarito, durante la conferenza stampa di presentazione del "Superprestigio DTX" (gara di dirt track indoor che coinvolge molti campioni del motociclismo spagnolo) a Barcellona, la sua posizione riguardo il trasferimento in Andorra. La scorsa settimana era trapelato dalla stessa Andorra che il campione della MotoGP si sarebbe trasferito nel piccolo stato tra Francia e Catalogna, soprattutto per motivi fiscali. "Ora ho 21 anni ed ho sempre vissuto con i miei - ha detto Marquez emozionato secondo quanto riporta il sito ufficiale MotoGP.com - come tanti giovani ho deciso di ritagliarmi il mio spazio e di avere una casa tutta mia. Ho scelto Andorra perché sono andato lì per molti inverni e altre volte durante l'anno. Per la preparazione fisica inoltre, è un luogo ideale. Comunque sia, io pago le tasse in Spagna e lo faro anche l'anno prossimo. Sulla vicenda del mio trasferimento c'è stato un molto clamore, tutti hanno diritto di esprimere la propria opinione, ma credo che alcune critiche siano state troppo dure nei miei confronti. Da sportivo, non so quanto possa durare la mia carriera. Quando avevo 19 anni ero quasi sul punto di lasciare il motociclismo, per un problema alla vista. Grazie ai medici, sono riuscito a tornare in sella. Nell'ultima settimana ho passato un momento difficile, voglio ringraziare la mia famiglia e tutti coloro che mi sono stati vicino. L'unica cosa che mi interessa è divertirmi sulla moto e voglio continuare a farlo". La notizia del trasferimento in Andorra, ha creato in Spagna molte polemiche. Marquez è diventato con i suoi due mondiali consecutivi vinti dominando nella MotoGP una nuova icona dello sport iberico e a molti non è andata giù il fatto che il ragazzo di Cervera avrebbe lasciato la Spagna per pagare meno tasse. Andorra avrebbe garantito a Marquez una aliquota bassissima sui suoi guadagni, intorno al 30%, mentre in Spagna il fisco avrebbe preteso oltre il 50%. Con la dichiarazione rilasciata al Superprestigio, Marquez cerca la riconciliazione con il suo pubblico, che si era sentito tradito dalla presunta scelta di trasferimento del campione della MotoGP.

Moto - Infomotogp

Questo blog non è ufficiale e non è associato in alcun modo con il sito ufficiale www.motogp.com e con Dorna SA. MotoGP, Moto2 e Moto3 sono marchi registrati da Dorna SA. This blog is unofficial and is not associated in any way with the official web site www.motogp.com and Dorna SA. MotoGP, Moto2 and Moto3 are registered trade marks of Dorna SA .


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2018 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018