MOTORI
IM3: Mahindra, unica forza in grado di contrastare KTM nei test
Scritto il 2013-02-22 da Flavio Felsina su Infomoto3

Fonte: Ufficio Stampa Mahindra

Poche notizie arrivano dalla Mahindra per il momento, ma quello che sta parlando per la casa indiana, è la classifica. Dopo la tre giorni di test a Jerez de la Frontera, caratterizzati dalla "solita" KTM con 4 motori nei primi 4 posti, la prima delle Moto3 non austriache è la MGP30 di Miguel Oliveira con il quarto tempo. 

Il nuovo corso della Mahindra nasce in svizzera alla Suter e la nuova Moto3 indiana non tradisce la parentela con le moto già prodotte dalla factory elvetica. La carena ricorda la Moto2 MMX, così come il codino, molto simile a quello della sorella maggiore.

Il motore è la vera incognita. Anche il propulsore, infatti, è made in Suter. La scelta dello scorso anno, quella della Oral, infatti, è stata abbandonata in toto con l'accordo con la factory svizzera. Per ora non si hanno immagini del motore della MGP30, ma i bene informati parlano di attacchi motore identici a quelli del monociclindrico Honda, cosa che facilita sicuramente il lavoro per il telaio di Suter, che lo scorso anno produceva la sua moto proprio per il motore nipponico.

Il mono 250 della Mahindra, però non dovrebbe avere nulla in comune con quello della Honda. Il cilindro del  motore indiano ha lo scarico rivolto in avanti e non rovesciato, ma di più non si sa.

Quello che si vede sono i risultati per ora. Vazquez e Oliveira sono stabilmente nei 10 in questi test, e la squadra, totalmente rinnovata rispetto al passato, saluta l'ingresso del tecnico Mario Capanna al fianco dello spagnolo e di Massimo Bianchini con il portoghese a sottolineare l'impegno della casa indiana per la più piccola delle categorie del mondiale.

Il pilota basco Efrem Vazquez (Honda) ha riportato la frattura dello scafoide del piede destro nella caduta durante il turno di prove della Moto3 del pomeriggio. Il piede del pilota è rimasto incastrato nel forcellone della sua Honda, e questo ha causato la frattura. Vazquez che è rimasto sotto alla moto ha subìto anche una profonda escoriazione al braccio destro causato dal freno a disco incandescente. Insomma una prima giornata da dimenticare per il pilota veterano della Moto3. Fortunatamente Vazquez è stato subito assistito dall'equipe della Clinica Mobile che gli ha prestato le necessarie cure. Domani Vazquez dovrebbe provare a salire in sella per continuare i test.

Moto - Infomotogp

Ultimo giorno di lavoro per i team MotoGP impegnati sul circuito di Jerez de la Frontera decisamente poco produttivo. La pioggia che era stata prevista, ha rispettato l'appuntamento condizionando pesantemente il lavoro delle squadre, che hanno per la maggior parte rimanere nei box. Al box sono rimasti i due piloti ufficiali della Ducati, Andrea Dovizioso (autore ieri del miglior tempo in 1.38.9) mentre Andrea Iannone ha fatto qualche giro. Fermi sono rimasti anche Stefan Bradl e Loris Baz del Team Forward. Non si sono fatti spaventare dalla pioggia, invece, Michele Pirro (nella foto in azione con la Ducati del Team Avintia) e i due piloti Aprilia, Marco Melandri e Alvaro Bautista, hanno approfittato della situazione per fare chilometri lo stesso. Nella giornata di domani rimarrà a Jerez de la Frontera solo Michele Pirro che proverà i nuovi pneumatici Michelin. Un lavoro analogo lo sta facendo Colin Edwards con la Yamaha M1 sul circuito di Sepang. TEMPI TEST JEREZ DAY3 1.-M. Pirro (Ducati-MotoGP) 1.51.8 (*) 2.-Alvaro Bautista (Aprilia-MotoGP) 1.52.769 3.-Marco Melandri (Aprilia-MotoGP) 1.54.711 (*) 4.-A.Iannone (Ducati-MotoGP) 1.55.0 11 (*) Tempi forniti dalle squadre

Moto - Infomotogp

Efren Vazquez (Honda) ha vinto il Gp della Malesia classe Moto3. Vazquez, che porta a due le vittorie in carriera dopo quella ottenuta a Indianapolis in questa stagione, ha sfruttato al meglio l'allungo della sua moto sul lungo rettilieo finale, beffando Jack Miller (KTM) e Alex Rins (Honda). Quarto al traguardo l'inglese Danny Kent (Husqvarna), poi Alex Marquez (Honda). Il leader della classifica mondiale è rimasto "incastrato" nelle fasi finali dai continui cambi di traiettoria dei suoi avversari e per questo non ha potuto partecipare alla lotta per il podio che si è scatenata nelle ultime curve della combattuta gara della Moto3. Il migliore tra in piloti italiani della Moto3 è stato Niccolò Antonelli (KTM), settimo, mentre Enea Bastianini (KTM) ha chiuso decimo. Ha chiuso quattordicesimo e a punti, anche Alessandro Tonucci (Mahindra). Gara da dimenticare, invece, per Romano Fenati (caduto con Isaac Vinales nel corso dell'undicesimo giro), Francesco Bagnaia, Andrea Locatelli e Matteo Ferrari, tutti ritirati. Dopo il secondo posto di Sepang, Miller si avvicina al capo classifica Marquez che ora è lontano solo 11 punti (262 per lo spagnolo e 251 per l'australiano), rimane terzo Alex Rins con 226, mentre il vincitore Efren Vazquez è quarto a quota 212 punti. La lotta per il titolo iridato è dunque rimandata all'ultima gara della stagione che si correrà tra due settimane a Valencia.

Moto - Infomotogp

Questo blog non è ufficiale e non è associato in alcun modo con il sito ufficiale www.motogp.com e con Dorna SA. MotoGP, Moto2 e Moto3 sono marchi registrati da Dorna SA. This blog is unofficial and is not associated in any way with the official web site www.motogp.com and Dorna SA. MotoGP, Moto2 and Moto3 are registered trade marks of Dorna SA .


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2018 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018