MOTORI
IMGP: Lavori da 3 milioni di dollari (AUS) per Phillip Island
Scritto il 2012-12-10 da Luca Bologna su Infomotogp

Fonte: Circuito Phillip Island

Operai al lavoro sul circuito di Phillip Island per riasfaltare l'intero manto della pista.

I lavori inizieranno domani, l'11 dicembre con le macchine raschiatrici, che porteranno via, si calcola, circa 5000 tonnellate di materiale dalla sede stradale sino al 12 dicembre. 

Successivamente si procederà alla riasfaltatura per i 4,445km del tracciato australiano, dove si correrà l'anno prossimo a ottobre.

I lavori per il rifacimento dell'asfalto costeranno circa 3 milioni di dollari australiani (circa 2.5 milioni di euro). 

Andrea Iannone (Ducati) è stato il più veloce nell'ultima sessione di prove libere prima del turno ufficiale, con il tempo 1.29.381. Secondo tempo per Marc Mrquez (Honda) a soli 67 millesimi, poi Valentino Rossi (Yamaha) con il tempo 1.29.749 (+0,368s). Quarto tempo per Aleix Espargarò (Forward Yamaha), poi Jorge Lorenzo (Yamaha) con il quinto tempo. Fa meglio, ma di poco, rispetto alle terze libere, Dani Pedrosa (Honda). Il pilota spagnolo è ora nono, mentre è molto indietro, con il 12/o tempo, Andrea Dovizioso (Ducati). Poco lontano, con il 15° riferimento, c'è Alex De Angelis (Yamaha Forward), mentre ha migliorato tempi e posizione Danilo Petrucci (ART Aprilia), ora 19° con 1.31.544 come riferimento.

Moto - Infomotogp

Jorge Lorenzo (Yamaha) ha ottenuto il miglior tempo nel secondo e ultimo turno di prove libere per la giornata di venerdì nel GP d'Australia con il tempo 1.29.602. Lorenzo a circa cinque minuti dall'esposizione della bandiera a scacchi è stato tradito dall'anteriore della sua M1, ed è finito a terra, fortunatamente senza riportare conseguenze. In seconda posizione c'è il bi-campione del mondo della MotoGP, Marc Marquez (Honda) staccato da Lorenzo di 0,150s, mentre Andrea Iannone (Ducati), che è caduto anche lui, ha terminato la sessione con il terzo tempo a 0,201s dal pilota della Yamaha. Seguono i tre piloti di testa, Andrea Dovizioso (Ducati) e Valentino Rossi (Yamaha) con il quinto tempo, mentre Dani Pedrosa (Honda), altro condendente del secondo posto in campionato è solo decimo. Migliora in questa sessione il pilota di San Marino Alex De Angelis (Forward Yamaha) ora 14° a 1,506s da Lorenzo, mentre Danilo Petrucci (ART Aprilia) è ancora una volta ventesimo (+2.314s da Lorenzo).

Moto - Infomotogp

La prima delle tre ultime gare della stagione, quella del mundialito tra Rossi, Lorenzo e Pedrosa sta per iniziare. A Phillip Island il primo round, su una pista decisamente favorevole a Lorenzo ma che in passato è stato anche terreno di caccia di Valentino Rossi che in Australia è arrivato sul podio ben 14 volte su 17 presenze (esclusa la prossima gara di domenica). "Sarà una gara come le altre - ha detto Rossi - nel senso che tutti cercheranno di vincere. Comunque se dovessi arrivare quarto alla fine della stagione sarebbe molto diverso dall'anno scorso. Ho fatto già più di 100 punti dello scorso anno e migliori risultati in gara. Poi siamo tutti li e ci giocheremo tutto nell'ultima gara. Comunque preferirei sempre fare secondo che quarto". Tra i tre litiganti porebbe affacciarsi Marquez, magari per aiutare Pedrosa. "Secondo me Marc - ha detto Rossi - ora che ha vinto il mondiale non avrà addosso tutta quella pressione che aveva prima e certamente andrà ancora meglio. Comunque noi della Yamaha nelle ultime gare siamo migliorati, forse anche perché Marquez aveva un po' di pressione mentre ora vorrà tornare a vincere. Non credo comunque che Marquez aiuterà Pedrosa, non  lo farà nemmeno se glielo chiedesse la Honda". Poi c'è la questione gomme. Lo scorso anno fu un disastro e con l'asfalto nuovo le Bridgestone non avevano durata, fortunatamente ci sono stati i test di marzo.  "Quando venimmo qui - ha detto Rossi - era praticamente estate ed era molto caldo. Ora fa molto più freddo. Comunque già da domani dovremo capire il funzionamento delle gomme. Nei test fu Lorenzo a fare il primo tempo, poi c'ero io e Pedrosa e le Ducati, comunque eravamo tutti molto vicini. Rispetto alla gara del 2013, nei test l'asfalto aveva perso molto del grip che aveva, quindi mi aspetto dei tempi più lenti rispetto allo scorso anno. Riguardo al secondo posto in campionato, quello che mi preoccupa di più visto com'è andato nelle ultime tre gare è Lorenzo. Ma anche con Pedrosa non è mai detta l'ultima parola perché poi in gara si trasforma. Anche io però mi sento bene e sono in forma. Sia questa pista che la prossima, quella di Sepang, mi piacciono tantissimo, mentre Valencia per me è un po' più difficile, ma visto come sono andato quest'anno, potrei andare bene anche li".

Moto - Infomotogp

INFOMOTOGP
MOTORI

Questo blog non è ufficiale e non è associato in alcun modo con il sito ufficiale www.motogp.com e con Dorna SA. MotoGP, Moto2 e Moto3 sono marchi registrati da Dorna SA. This blog is unofficial and is not associated in any way with the official web site www.motogp.com and Dorna SA. MotoGP, Moto2 and Moto3 are registered trade marks of Dorna SA .


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2014 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002