MOTORI
IMGP Test: Chiuse le prove in Malesia per Marquez
Scritto il 2012-11-28 da Luca Bologna su Infomotogp

Fonte: Repsol Media Service

Si è chiusa la tre giorni di prove in Malesia per Marc Marquez. Il neo arrivato nella squadra ufficiale della Honda ha dovuto cessare prima del tempo il lavoro in pista a Sepang per l'arrivo del consueto acquazzone tropicale.

Marquez ha iniziato a girare alle 11.45 locali, terminando però il suo lavoro sulla versione 2013 della RC213V dopo solo 10 giri per l'arrivo dell'acqua. Nonostante tutto, anche in condizioni sfavorevoli, il catalano ha percorso in totale 41 giri nell'ultima giornata di test malesiani, facendo segnare il tempo migliore in 2.01.560.

Il bilancio della tre giorni è più che positivo per il nuovo talento spagnolo, che incontrerà i suoi nuovi compagni di categoria per i primi test collettivi che si svolgeranno proprio in Malesia nei primi giorni di febbraio.

"All'inizio della giornata la pista era un po' bagnata dalla pioggia di ieri sera - ha detto Marquez - stessa situazione di ieri mattina, e non sono potuto scendere in pista fino alle 11:45. Abbiamo provato molte cose oggi, sapevamo che alcune non avrebbero funzionato, ma comunque il lavoro di oggi ci dà l'idea e la direzione per le prove che faremo qui a febbraio del prossimo anno. Alla fine sono molto contento perché il mio tempo sul giro è stato abbastanza costante e mi sento di avere un buon ritmo con la moto. Abbiamo programmato un "long run" alla fine della giornata, ma poi la pioggia è arrivata ancora una volta intorno alle 16:30. Fisicamente, sono felice, di sicuro ho bisogno di fare un po'di lavoro, ora in inverno per arrivare alla prossima prova più forte e più in forma, ma in generale mi sento bene, anche dopo 10 giri, il tempo sul giro è stato coerente e mi sentivo forte. E 'stato un buon test e mi sento che abbiamo migliorato ogni giorno, ora dobbiamo aspettare un paio di mesi fino a quando non torneremo qui con tutti gli altri! "

Casey Stoner, due volte Campione del Mondo MotoGP, scenderà in pista a Sepang per due giorni, tra il 29 e il 31 gennaio, anticipando il primo appuntamento malese dei test ufficiali IRTA, previsto il 4 febbraio. Secondo quanto rivela il sito ufficiale della MotoGP, www.motogp.com, un secondo test si svolgerà invece verso la fine della stagione, ma al momento nessuna data è confermata. “Prima di tutto, Felice Anno Nuovo! - ha detto Shuoei Nakamoto, Vice Presidente Esecutivo HRC - Siamo molto lieti di iniziare il 2015 annunciando la continuazione del rapporto con Casey, che terremo un altro anno nella nostra famiglia. Il feedback che lui dà a HRC ha un valore inestimabile e siamo fortunati ad avere un tester in grado di spingere la RC213V al limite”. “Dopo una lunga pausa senza moto, è stato bello tornare in sella qualche mese fa - ha detto Casey Stoner - Dopo queste festivitá, abbiamo raggiunto un accordo e proseguiremo la nostra collaborazione. Fra poche settimane saró a Sepang, dove il meteo sará molto diverso da quello incontrato a Motegi, comunque ho iniziato giá a prepararmi, per farmi trovare pronto”. Insieme a Hiroshi Aoyama, dunque, la Honda schiera due piloti ex iridati per lo sviluppo delle proprie MotoGP, una potenza di fuoco che nessuno al momento può permettersi.

Moto - Infomotogp

Si sono chiusi oggi i test malesi di Jack Miller. Il vicecampione del mondo dell Moto3 ha terminato la sua tre giorni di prove praticamente esclusive a Sepang (con lui solo Colin Edwards intento a provare la Yamaha M1 con le Michelin). Il 19enne australiano ha compiuto progressi significativi negli ultimi tre giorni facenco un enorme passo avanti rispetto alle prime prove di Valencia. Con l'aiuto del team HRC, Miller sta gradualmente scoprendo gli aspetti più complessi della Open e dell'elettronica sulle Honda RC213V-RS. Da registrare nell'ultima giornata di prove, Miller che ha fatto registrare come miglior tempo 2'02.9 (e percorso 33 giri) è anche stato protagonista di una piccola scivolata senza conseguenze. "In generale - ha detto Miller - sono stato molto contento di come è andata la moto, abbiamo fatto ulteriori miglioramenti oggi e ogni volta che guido che mi sento più a mio agio, e questo significa che sto diventando sempre più veloce. Non posso ringraziare il Team LCR Honda abbastanza per il loro duro lavoro, e la Honda stessa per il loro sostegno, sono tutti impegnati a insegnarmi come guidare al meglio la MotoGP. Abbiamo avuto un piccolo incidente questa mattina, niente di serio e non c'erano nemmeno danni ingenti alla moto. Tutto sommato, vorrei dire che sono molto contento di come la moto ha funzionato durante l'intera prova. Questo test è stato positivo. Non vedo l'ora di tornare ancora qui nel mese di febbraio".

Moto - Infomotogp

Tre giorni di gran lavoro per piloti e team hanno segnato la seconda uscita in pista del progetto MotoGP di Aprilia. Dopo i test di Valencia di due settimane fa, Alvaro Bautista e Marco Melandri sono tornati in sella alle Aprilia MotoGP nel quadro della preparazione alla stagione 2015. Anche questa volta il meteo ha purtroppo condizionato lo svolgimento del programma di prove, specialmente nell'ultima giornata di giovedì, con continui scrosci e pista costantemente bagnata. Nonostante tutto il risultato di questa tre giorni parla di una Aprilia "nata bene", una qualità fondamentale per proseguire con costanza il programma di sviluppo. A Jerez i piloti Aprilia hanno potuto prendere confidenza per la prima volta col nuovo propulsore V4 caratterizzato dalla distribuzione a valvole pneumatiche. Il motore, che garantirà livelli più elevati di potenza rispetto alla prima versione con valvole tradizionali, ha esordito nella giornata di mercoledì, visto che il martedì ci si era concentrati sul lavoro di messa a punto di elettronica e set-up con la vecchia versione di distribuzione. 131 i giri messi a referto nella 'tre giorni' da Alvaro Bautista, con un miglior crono di 1'40.6. "Possiamo essere soddisfatti di com'è andata - ha detto Alvaro Bautista - anche se il maltempo ha rallentato il nostro lavoro. Durante la prima giornata ho continuato ad utilizzare la moto nella stessa configurazione dei recenti test di Valencia. Ci siamo concentrati sulla ciclistica, trovando alcune soluzioni che mi sono piaciute e ci hanno consentito di conoscere più a fondo la moto. Nella seconda giornata ho potuto utilizzare il nuovo motore a valvole pneumatiche: la potenza è tanta ma c'è molto lavoro da fare sul fronte dell'erogazione. Oggi abbiamo percorso pochi giri sul bagnato, che ci sono comunque serviti per valutare le caratteristiche del nuovo motore in queste condizioni. Adesso inizia la pausa invernale, staccherò un po' per riprendermi da questa lunga stagione, dopodiché tornerò ad allenarmi per farmi trovare pronto ai test di febbraio. Nel frattempo farò sicuramente visita all'Aprilia per vedere da vicino il grande lavoro che i tecnici stanno facendo sulla moto". Bene anche Melandri che ha inanellato 123 giri, il migliore dei quali in 1'41.5.  "Sono stati tre giorni interessanti - ha detto Marco Melandri - ma molto impegnativi allo stesso tempo. Giro dopo giro capisco sempre più quali siano le aree dove devo migliorare e le necessità per sentirmi a mio agio. Mi sento ancora piuttosto impacciato, abbiamo bisogno di chilometri per trovare il giusto feeling. Il motore nuovo ha avuto qualche problema di gioventù, una cosa normale in questa fase, ma abbiamo già visto quali siano i lati positivi e dove invece dovremo concentrarci di più. Abbiamo davanti un lungo periodo nel quale lavorare allo sviluppo per arrivare pronti ai test di Sepang. Tutti i ragazzi stanno lavorando sodo e c'è un grande entusiasmo di squadra. E' un clima che mi fa ben sperare". Il percorso di crescita è lungo ma le indicazioni che sono emerse anche dalle prove sulla pista andalusa lasciano soddisfazione e sensazioni positive in tutto il team Aprilia in vista della pausa invernale. I test riprenderanno dal 4 di febbraio con la sessione ufficiale in Malesia, sulla pista di Sepang.

Moto - Infomotogp

INFOMOTOGP
MOTORI

Questo blog non è ufficiale e non è associato in alcun modo con il sito ufficiale www.motogp.com e con Dorna SA. MotoGP, Moto2 e Moto3 sono marchi registrati da Dorna SA. This blog is unofficial and is not associated in any way with the official web site www.motogp.com and Dorna SA. MotoGP, Moto2 and Moto3 are registered trade marks of Dorna SA .


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2015 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002