MOTORI
MotoGP: Pasini "Ho portato i miei soldi e mi hanno lasciato a piedi"
Scritto il 2012-10-03 da Luca Bologna su Infomotogp

Fonte: Ufficio Stampa Speed Master

Mattia Pasini, è a piedi e amareggiato. "Ci sono dei contratti e delle penali - ci ha detto il pilota romagnolo -, da qui in avanti andranno avanti gli avvocati, sperando che la legge guardi anche da questa parte". 

Solo ieri l'annuncio del Team Speed Master della sostituzione con Roberto Rolfo. "Cosa volete fare - ha detto Pasini - questa è la realtà delle cose, io posso solo sperare che certa gente non dorma tranquilla la notte. Ho portato i miei soldi, ho venduto dei beni, la macchina e mi hanno fregato. Il Team Speed Master ha fatto talmente tanto casino nel mondiale che non è nemmeno stato riconfermato per l'anno prossimo. Dispiace che un collega arrivi al mio posto solo per aver promesso più soldi. Quello che sta succedendo non è corretto".

Con 29 podi, 10 vittorie e 12 pole position nel suo carnet, Mattia non si sente un pilota finito. "Ho ancora molto da dire e molte soddisfazioni da levarmi - ha detto il romagnolo - so di saper fare il mio lavoro, ma è difficile esprimersi quando non sei in condizione di farlo quando hai una moto che non viene assistita come si deve perchè la squadra non ha i soldi per farlo. Lo stesso Andrea Iannone la settimana scorsa voleva cambiare squadra e andare a correre da Italtrans perchè si era reso conto di non poter essere competitivo se il suo team continuava ad accumulare debiti in giro. Non dovrebbero succedere certe cose, ci vorrebbe più tutela perchè noi piloti ormai facciamo anche la parte dei manager, troviamo i soldi e dopo ci cacciano anche. Facile fare le squadre con i soldi degli altri". 

Adesso Mattia dovrà sbollire la rabbia prima, ma sembra ancora deciso a correre. "L'ho detto sono certo di fare bene, ma mi sono scottato con questa storia. Voglio tornare a correre, ma lo farò solo con gente seria e onesta, in una squadra corretta e speriamo di trovarne". 

A Valencia i primi test dell'anno prossimo dal 12 al 14 novembre, ci sarà Pasini? "Se tutto va bene tornerò anche prima, ma che botta questa!"

****COMUNICATO UFFICIALE APRILIA**** Il pilota spagnolo Alvaro Bautista porterà in pista una delle Aprilia ufficiali che il prossimo anno correranno nel Mondiale MotoGP, gestite dal Team Aprilia Gresini Racing. L'accordo con Bautista ha valore biennale, per le stagioni 2015 e 2016.  Pilota di grande esperienza, Bautista – nato a Talavera de la Reina il 21 novembre 1984 – ha mosso i suoi primi passi nel Campionato mondiale proprio in sella alle Aprilia 125cc, con le quali si è laureato Campione del Mondo nella classe "ottavo di litro" nel 2006. Al suo quinto anno nella categoria regina, la MotoGP, Bautista vanta 3 podi e una pole position, con all'attivo un palmarès totale di 16 vittorie, 33 podi e 18 pole position. L'ingaggio di Alvaro Bautista segue di poche ore l'annuncio ufficiale del ritorno del marchio Aprilia nel Campionato Mondiale MotoGP – già nel 2015, con un anno di anticipo rispetto ai programmi annunciati – attraverso una collaborazione quadriennale con il Team Gresini Racing, e viene commentato con soddisfazione dal Responsabile di Aprilia Racing Romano Albesiano. "Rappresenta un ulteriore passo nella definizione  della squadra che porterà le moto Aprilia in pista per la prossima stagione MotoGP” afferma l'ing. Albesiano. "Venerdì scorso abbiamo annunciato il rientro con Gresini Racing, oggi mettiamo a posto un’altra importantissima tessera del mosaico annunciando l'ingaggio di Bautista. Ne sono particolarmente soddisfatto perché conferma Alvaro all’interno di una squadra che già ben conosce, creando le premesse per quella rapidità nella ricerca della massima competitività che ci ha portato ad anticipare di un anno i nostri piani di rientro in MotoGP". "Sono felice di poter continuare a collaborare con Bautista - conferma Fausto Gresini - Alvaro vanta un’esperienza importante in MotoGP e di conseguenza il suo apporto si rivelerà fondamentale per sviluppare nel migliore dei modi il nuovo progetto con Aprilia. Credo molto in lui e nelle sue potenzialità e sono convinto che sarà in grado di darci i risultati che ci aspettiamo; in più, questo accordo di due anni ci permette di dare continuità al legame tra Alvaro e Gresini Racing, nato nel 2012 e rafforzatosi nel corso degli anni". Entusiasta del nuovo progetto anche Alvaro Bautista: "Sono molto contento di aver raggiunto un accordo con Aprilia per le prossime due stagioni del Campionato del Mondo MotoGP: lavorare a stretto contatto con una Casa costruttrice è ciò che desideravo per il mio futuro e Aprilia mi ha offerto una grande opportunità. Sono molto motivato ad affrontare questa nuova avventura anche perché ritroverò un marchio che mi ha regalato tante soddisfazioni e con cui ho condiviso momenti bellissimi. Oltretutto la collaborazione tra Aprilia Racing e Gresini Racing mi consentirà di rimanere in una squadra con la quale corro già da tre anni e che per me rappresenta ormai una famiglia. In passato ho già lavorato direttamente per una Casa e mi è piaciuto molto sviluppare insieme un nuovo progetto. Sapere di poter contare sul supporto di tanti ingegneri e tecnici è molto stimolante, e non vedo l’ora di iniziare a lavorare con loro".

Moto - Infomotogp

***COMUNICATO UFFICIALE APRILIA*** Aprilia (Gruppo Piaggio) annuncia ufficialmente l'ingresso nella classe MotoGP del Campionato del Mondo di motociclismo. Il rientro del marchio Aprilia nella massima competizione motociclistica mondiale avverrà già nella stagione 2015, con un anno di anticipo rispetto ai programmi già annunciati. La strategia definita dal Gruppo Piaggio per l'impegno del marchio Aprilia nella classe MotoGP punta a favorire la rapida crescita del livello di competitività, concentrando ogni sforzo tecnico e organizzativo delle strutture di Aprilia Racing sullo sviluppo dei prototipi. Per questo, Aprilia Racing farà scendere in pista le proprie moto avvalendosi di un accordo raggiunto con Gresini Racing.   L'accordo consentirà ad Aprilia Racing - eccellenza italiana in campo agonistico, protagonista nel motociclismo sportivo a livello mondiale - di usufruire dell'importante contributo di Gresini Racing in termini di esperienza e conoscenza della classe MotoGP, e tale da concretizzare la decisione strategica di debuttare già nella prossima stagione. L'accordo ha valore quadriennale e pertanto Gresini Racing gestirà in pista le moto Aprilia, nella classe MotoGP, sino alla stagione 2018. Aprilia Racing ha attualmente in corso le valutazioni in merito ai piloti che saranno parte del progetto MotoGP. "Abbiamo deciso di debuttare con un anno di anticipo perché le competenze tecniche e agonistiche di Aprilia Racing sono di assoluta eccellenza" commenta il Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Piaggio, Roberto Colaninno. "Il percorso di crescita nella Superbike è stato, in questo senso, esemplare, dal debutto nel 2009 ai cinque titoli mondiali sinora vinti con la RSV4". Straordinario il track record di Aprilia nell'ultimo decennio: "Il Gruppo Piaggio gestisce Aprilia dal 2005" ricorda Roberto Colaninno. "e in meno di dieci anni, Aprilia ha vinto 26 dei 52 titoli mondiali conquistati nella sua storia. A questi si aggiungono altri quattro titoli, il mondiale 250 di Marco Simoncelli con Gilera e tre mondiali vinti nella 125 dalla Derbi, che fa sempre parte del Gruppo Piaggio e ha portato a vincere il primo titolo mondiale un giovanissimo Marc Marquez". Aprilia Racing vanta il Reparto Corse europeo più vincente degli ultimi decenni nella velocità. Rappresenta uno straordinario patrimonio italiano di competenze tecniche che, in poco più di venti anni di storia, ha reso la Casa di Noale protagonista in tutti i più importanti ambiti del motociclismo sportivo, con la conquista di ben 52 titoli mondiali. Il palmarès di Aprilia raccoglie oggi 294 vittorie e 38 titoli iridati nel Motomondiale (19 Costruttori e 19 Piloti), 45 vittorie e 5 titoli mondiali nel WSBK (3 Costruttori e 2 Piloti) e 9 mondiali nelle discipline off-road. Su moto Aprilia hanno corso, vinto e si sono formati molti dei protagonisti del motociclismo sportivo degli ultimi lustri, quali Max Biaggi, Loris Capirossi, Valentino Rossi, Marco Melandri, Manuel Poggiali, Jorge Lorenzo e Casey Stoner. E anche Marc Marquez ha conquistato il suo primo titolo mondiale con una moto Derbi 125, anch'esso brand del Gruppo Piaggio, contribuendo così ai 102 titoli mondiali che il Gruppo Piaggio complessivamente vanta nel proprio palmarès, allori conquistati non solo da Aprilia ma anche da marchi leggendari come Moto Guzzi, Gilera e Derbi. Gestita dal due volte campione del mondo classe 125cc Fausto Gresini, la Gresini Racing è impegnata nel Motomondiale dal 1997, raccogliendo risultati sportivi di prestigio: ai due titoli iridati vinti nel 2001 con Daijiro Kato (250cc) e nel 2010 con Toni Elias (Moto2), alle 40 vittorie e 114 podi conquistati si aggiungono i titoli di vicecampione del mondo MotoGP ottenuti per tre stagioni consecutive, nel 2003 e nel 2004 con Sete Gibernau e nel 2005 con Marco Melandri. Con Gresini Racing hanno corso campioni del calibro di Alex Barros, Loris Capirossi, Colin Edwards e Marco Simoncelli. Oggi Gresini Racing è una realtà che affronta un impegno globale in tutte le classi del Motomondiale: la stagione 2014 la vede infatti protagonista in MotoGP con Alvaro Bautista e Scott Redding, in Moto2 con Xavier Siméon e Lorenzo Baldassarri e in Moto3 con Niccolò Antonelli ed Enea Bastianini.

Moto - Infomotogp

E' Alvaro Bautista l'ultimo uomo mercato. Si, ci sono anche degli altri piloti in forse per il 2015, tra questi c'è anche Danilo Petrucci, che si sta muovendo anche lui per l'anno prossimo, ma lo spagnolo è quello con due trattative in ballo. In paricolare Alvaro sta parlando sia con il Team Aspar che con l'Aprilia. La notizia non è nuova, ma a Brno Bautista dovrebbe ricevere un'offerta "nero su bianco" dalla casa di Noale direttamente dalle mani di Romano Albesiano che è atteso nel paddock entro domani. Da parte sua Aspar vorrebbe Bautista da affiancare su una delle sue Honda Open al fianco di Nicky Hayden, per il quale sembta sia già pronto un contratto biennale. Nella squadra dell'ex iridato ammettono il loro interessamento per Bautista ma c'è preoccupazione per la mossa di Aprilia. Dal canto suo Bautista che ha già corso sia con Aspar che con le moto italiane in 125 e 250 (proprio con il Team Aspar), deve prendere una decisione: o la Honda Open (spec 2015, ovvero con valvole pneumatiche, centralina unica, ma senza seamless), o la Aprilia da sviluppare nel team interno della casa. Di certo tra le due scelte peserà moltissimo l'ingaggio...

Moto - Infomotogp

INFOMOTOGP
MOTORI

Questo blog non è ufficiale e non è associato in alcun modo con il sito ufficiale www.motogp.com e con Dorna SA. MotoGP, Moto2 e Moto3 sono marchi registrati da Dorna SA. This blog is unofficial and is not associated in any way with the official web site www.motogp.com and Dorna SA. MotoGP, Moto2 and Moto3 are registered trade marks of Dorna SA .


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2014 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002