MOTORI
Moto2: Corti "Con Pedercini prendo anche dei soldi"
Scritto il 2012-10-06 da Luca Bologna su Infomoto2

Fonte: Photo ZAC!

Claudio Corti si è qualificato per la Superpole con il 12° tempo a Magny Cours, ma poco prima di tornare al box per continuare la sua preparazione in vista di domenica, ha fatto un salto in sala stampa.

"Non mi sembra vero - ha iniziato scherzando Corti - per una volta per correre prendo anche dei soldi. Pedercini mi ha chiesto di venire a correre e mi paga anche!"

La situazione della Moto2 ha lasciato dell'amaro in bocca a Corti, che non ha perso comunque le speranze di correre ancora nel mondiale. 

"Tra me e la squadra - ha detto Corti - adesso ci sono gli avvocati. Io non riconosco come licenziamento le cose che mi addebitano e non ritengo il loro comunicato uno strumento valido per cacciarmi. Nel Team Italtrans non sono io il problema, quello viene da dissidi interni e io ne ho fatto le spese. Di offerte per correre ancora in Moto2 ne ho, infatti, quasi certamente, se tutto andrà a posto, andrò in Malesia, ma non vi dico con chi". 

A Magny Cours, la prima presa di contatto con la Superbike, una moto completamente differente dalla Moto2.

"In due giorni avrò messo su due chili - ha detto Corti - questa moto ti fa fare molto movimento e per stare attaccato al manubrio si fa molta fatica, comuque questa categoria a me piace molto, io che vengo da questo paddock (prima in Superstock 600 e poi nella Stock 1000 prima della Moto2), devo dire che la Superbike è veramente affascinante. Speriamo di fare altre gare, che ne so, magari Pedercini potrebbe farmi fare l'ultima del CIV...".

All'ultima edizione del Salone di Colonia, tenutosi questo mese di ottobre, Kawasaki ha presentato la superlativa Ninja H2R, equipaggiata con il motore 1000 a quattro cilindri in linea, raffreddato a liquido, da 300 CV di potenza. Questo valore è stato ottenuto grazie alla sovralimentazione del tipo Supercahrger, con condotti dell'aria fredda Ram Air. La Kawasaki Ninja H2R sarà destinata solo all'uso in pista e prodotta artigianalmente. Questa superbike sarà il nuovo punto di riferimento in termini di prestazioni, sia per quanto riguarda la velocità massima che, soprattutto, l'accelerazione. A tal proposito, la Ninja H2R ha le appendici aerodinamiche in fibra di carbonio per la massima stabilità alle alte velocità e nella guida sportiva in curva. Altre caratteristiche della moto, oltre al telaio a traliccio in acciaio ad alta resistenza, sono il passo corto, le dimensioni compatte e la maneggevolezza di guida. La Kawasaki Ninja H2R è identificata dallo storico logo River Mark, utilizzato dalla Casa di Akashi per i progetti che coinvolgono le divisioni Aerospace Company, Gas & Machinery Turbine Company e Corporate Technology Division, tutte facenti parte del gruppo KHI, acronimo di Kawasaki Heavy Industries. Dopo questa versione da pista, al Salone di Milano in programma il prossimo mese di novembre, Kawasaki presenterà anche la versione stradale Ninja H2.

Moto - Comunicablog

Italtrans e Mika Kallio hanno firmato l'accordo che li vedrà affrontare assieme la prossima stagione del Campionato Mondiale Moto2. Il contratto è di un anno con opzione per una seconda stagione. Con la conferma di Franco Morbidelli, lo schieramento 2015 è completo. Italtrans ringrazia Julian Simon per il lavoro svolto nei due anni di permanenza in squadra, con passione e capacità. “Sono contento - ha detto Mika Kallio - di entrare a far parte di Italtrans. Non si tratterà di un ambiente completamente nuovo, per me, perché conosco già alcuni di loro. E la combinazione di caratteri - l'esplosività dei latini e la calma dei nordici - a mio avviso produrrà effetti importanti. Progettando il mio futuro, quest'anno ho mirato a due obiettivi: o il team che volevo in MotoGP, o il team che volevo in Moto2. E quando ho deciso per la Moto2, la scelta si è rivelata quasi automatica. Ho sempre considerato Italtrans una compagine eccellente, per la professionalità sempre espressa. In più, durante i colloqui che abbiamo avuto per scambiare i rispettivi punti di vista, li ho sentiti tornare spesso sul medesimo concetto: il desiderio di vincere. Che è lo stesso che anima me ogni giorno, ogni volta che scendo in pista. Essere il migliore. Anche in questa ultima parte di stagione: voglio vincere il titolo. E riprovarci anche l'anno prossimo”. “Sono molto contento della riconferma - ha detto Franco Morbidelli - anche perché significa che abbiamo effettuato quest'anno un buon lavoro. Felice anche di sapere che il mio compagno sarà un top-rider come Mika. Da lui posso imparare molto; è una risorsa importante per il team sotto diversi aspetti: in pista, ma anche per l'apporto che fornirà al lavoro di squadra. Per quello che mi riguarda, avendo maggiore esperienza, saprò cosa aspettarmi dalle piste (quest'anno invece tutto è risultato in gran parte una sorpresa) mentre più difficile è immaginare quali possano essere realisticamente i miei obiettivi. Una cosa è certa: spingerò al massimo, come sempre. Vivo un sogno”.

Moto - Infomotogp

INFOMOTOGP
MOTORI

Questo blog non è ufficiale e non è associato in alcun modo con il sito ufficiale www.motogp.com e con Dorna SA. MotoGP, Moto2 e Moto3 sono marchi registrati da Dorna SA. This blog is unofficial and is not associated in any way with the official web site www.motogp.com and Dorna SA. MotoGP, Moto2 and Moto3 are registered trade marks of Dorna SA .


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2014 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002